STITICHEZZA DEL BAMBINO: CAUSE, RIMEDI E SOLUZIONI MEDICHE

Stitichezza del bambino – cause, rimedi, integratori La stitichezza nei bambini è un fenomeno relativamente comune. Fortunatamente, di rado è sintomo di una malattia organica. Il più delle volte si tratta di un disturbo funzionale, legato a fattori ambientali, all'alimentazione e alle abitudini del bambino.

Inoltre, vale la pena sfatare un falso mito: non è indispensabile andare di corpo quotidianamente. Al pari degli adulti, alcuni bambini vanno di corpo ogni giorno, altri meno assiduamente. Da tener presente è sia la frequenza dell'alvo, ossia ogni quanto tempo il bambino va di corpo, sia la consistenza delle feci. Se queste sono dure e vengono emesse con sforzo, allora è assai probabile che si tratti di stipsi.

Stitichezza nei bambini: cause e rimedi

La stipsi nel bambino può insorgere per varie cause. Escluse quelle organiche, che rappresentano solo il 5% dei casi, le più frequenti includono un'alterazione della flora batterica intestinale (specie quando non vengono rispettate le giuste tappe nella diversificazione dell'alimentazione), un apporto idrico inadeguato o una carenza di fibre nella dieta. Anche gli episodi infettivi, se accompagnati da febbre, possono essere motivo di stitichezza: l'alta temperatura corporea provoca infatti perdita di liquidi che, se non vengono opportunamente reintegrati, causano, a loro volta, feci più dure.

Per ristabilire un normale ritmo di evacuazioni nel bambino, valgono alcune raccomandazioni dietetiche e comportamentali. Se, da un lato, è importante modificare le abitudini alimentari del piccolo, ad esempio incrementando il suo consumo di acqua e di fibre, è altresì essenziale incoraggiarlo al moto, abituarlo ad andare in bagno ad orari fissi ed educarlo all'uso del vasino (o del water, servendosi di un opportuno riduttore). Un ruolo importante può essere svolto anche dagli integratori di fibre, espressamente formulati per combattere gli episodi di stipsi nel bambino.

Integratori per la stitichezza: tante soluzioni per ogni esigenza

Per il trattamento della stipsi occasionale, Milte ha formulato un integratore di fibre e vitamine con Lactobacillus acidophilus, adatto anche ai piccoli. Sedastip® contiene fibra di psillio, che vanta un effetto prebiotico e favorisce la regolarità del transito intestinale con azione lassativa non irritante, agendo direttamente sul volume e sulla consistenza delle feci. Oltre alle fibre di psillio, Sedastip contiene fibre di acacia, che favorisce la peristalsied ha un azione viscosizzante sulle feci, e fermenti lattici tindalizzati non vitali.

Quando alla stitichezza del bambino si associano gonfiori e coliche addominali, un integratore come Colimil® Plus® di Milte può fare la differenza: oltre ai lattobacilli tindalizzati, contiene estratti di camomilla e melissa, efficaci nel contrastare la formazione di gas e nel regolarizzare la motilità intestinale.

Se le fasi di stitichezza si alternano a scariche diarroiche, può essere utile ricorrere a soluzioni reidratanti orali, ossia atte reintegrare acqua e sali minerali per scongiurare il rischio di disidratazione nel bambino. Prereid® di Milte nasce proprio a questo scopo. Disponibile in due diverse formulazioni, liquido e in polvere, contiene un mix bilanciato di minerali, sodio e glucosio, carboidrati e fibre prebiotiche, utili a ristabilire il corretto equilibrio idrosalino dei piccoli.

Gli integratori alimentari rappresentano un valido aiuto contro la stipsi del bambino, ma non sono da intendersi come unica fonte alimentare. Per eventuali dubbi, o per episodi di stitichezza particolarmente ostinata, è sempre consigliabile rivolgersi al pediatra di fiducia.

Ok

Questo sito utilizza cookie tecnici per migliorare la tua navigazione e cookie di analisi statistica di terze parti. I cookie di analisi possono essere trattati per fini non tecnici da terze parti. Se continui a navigare in questo sito acconsenti all’uso di tutti i cookie.
Se vuoi saperne di più clicca qui.