LATTI SPECIALI PER IL NEONATO: CARATTERISTICHE, PROPRIETÀ E USI

Latti speciali per il neonato – caratteristiche e usi Il latte materno non è essenziale soltanto per la crescita fisica del bambino. Ha infatti anche il compito di favorire lo sviluppo delle sue capacità cognitive, aumentare la resistenza alle infezioni e prevenire alcuni disturbi come allergie e problemi gastrointestinali. Queste proprietà fanno del latte materno la scelta ideale per l'alimentazione esclusiva del neonato, per almeno i primi sei mesi di vita.

Tuttavia si possono verificare delle condizioni in cui la madre non possa allattare al seno o in cui il latte materno non sia sufficiente e il neonato sia affetto da specifiche condizioni patologiche.
In questi casi il medico Pediatra può consigliare l’utilizzo di latti formulati esplicitamente formulati per il trattamento o la prevenzione di queste patologie.

Latte speciale per il neonato: cos'è e quando serve?

I latti speciali, sono alimenti completi da un punto di vista nutrizionale con una formulazione delle sostanze nutritive adattata ad una specifica malattia, un disturbo o uno stato patologico e in grado di soddisfare le esigenze nutrizionali dei lattanti e dei bambini nella prima infanzia.

Non sono pertanto equivalenti ai normali latti per l'infanzia presenti in commercio, ma formulati per fare fronte a specifiche condizioni.
Il Medico Pediatra può consigliare questo tipo di alimento ai bambini nati prematuri o in caso di patologie conclamate, quali malattie metaboliche, allergie, intolleranze e atopie.

Diverse sono le categorie dei latti speciali, in base alla esigenza dietetica che devono soddisfare.

Tra i latti speciali vi sono gli alimenti pensati per i bambini nati prematuri, che si contraddistinguono per l'elevato contenuto calorico e proteico, per soddisfare le particolari esigenze nutrizionali di questi neonati.

Alcuni latti sono invece formulati per la gestione di problemi gastrointestinali, quali le coliche o la stipsi, e altri, a base di proteine estensivamente idrolizzate o di aminoacidi semplici per il trattamento delle allergie alle proteine del latte vaccino.

Non mancano neppure i latti speciali antirigurgito, alimenti indicati per la gestione dei lattanti con accertata patologia del giunto gastro-esofageo (reflusso gastro-esofageo), formulati con un ingrediente che ne aumenta la viscosità e li rende indicati a ridurre gli episodi di rigurgito.

Latti speciali, un aiuto per i disturbi gastrointestinali del neonato

Qualora la mamma non fosse in grado di allattare o decidesse di combinare l'allattamento al seno con l'utilizzo di latti per l’infanzia, in presenza di specifici disturbi gastrointestinali il medico Pediatra può consigliare l’uso di formulazioni speciali.

Fra le soluzioni disponibili, si conta Unimil® NP di Milte, alimento dietetico a ridotto contenuto di lattosio, con nucleotidi e fibre prebiotiche. Questo latte speciale è indicato per il trattamento dei disturbi gastrointestinali minori del neonato, come stipsi e coliche gassose. Le sieroproteine parzialmente idrolizzate facilitano i processi digestivi, mentre il ridotto contenuto di lattosio riduce la fermentazione a livello intestinale, a tutto beneficio dei processi digestivi del neonato.

I latti speciali per neonati rappresentano una valida alternativa dietetica, in presenza di precisi disturbi o patologie o quando c'è un rischio evidente per la salute del bambino. Si ricorda, tuttavia, che - al pari di qualsiasi alimento a fini medici speciali - devono essere utilizzati solo sotto stretto controllo del Medico Pediatra.

Ok

Questo sito utilizza cookie tecnici per migliorare la tua navigazione e cookie di analisi statistica di terze parti. I cookie di analisi possono essere trattati per fini non tecnici da terze parti. Se continui a navigare in questo sito acconsenti all’uso di tutti i cookie.
Se vuoi saperne di più clicca qui.